Vita delle finestre: quanto durano i serramenti e come trattarli

Al momento stai visualizzando Vita delle finestre: quanto durano i serramenti e come trattarli

Parliamo talmente spesso di finestre e ne respiriamo l’essenza che, scherzando, ci verrebbe da dire che abbiano un’anima. In realtà, è come se fossero l’anima della casa, in grado di determinare la sua luminosità, lo stato dell’aria e di aprire il giusto spazio verso l’esterno, specialmente se il panorama è meritevole di uno sguardo. Ma come tutti gli oggetti con cui abbiamo a che fare quotidianamente, prima o poi sopraggiunge un certo declino.

Nel nostro caso, la qualità dei prodotti assicura una vita delle finestre molto lunga prima che questo accada, ma nulla può durare per sempre e in alcuni casi la ristrutturazione non è più rimandabile.

Relativamente a questo caso, vi possiamo guidare nel riconoscere i segnali di una necessaria sostituzione; ma prima di arrivare a questo, è possibile trattare nel migliore dei modi i propri infissi, così da ritardare l’acquisto di nuovi ed evitare inutili sprechi. Innanzitutto è necessaria una posa fatta a regola d’arte, ma non solo. Di seguito quindi, alcuni consigli e raccomandazioni. 

Vita delle finestre: i fattori di deterioramento

Come anticipato poco fa, nonostante la scelta di serramenti di qualità, è inevitabile che col passare del tempo essi mostrino dei segni di usura. In quanto componente esposta a diversi agenti e condizioni, si tratta di un processo naturale e da mettere in conto. Va detto, come premessa, che in ogni caso trascorsi alcuni decenni dall’installazione è bene iniziare a verificare la corretta tenuta dei serramenti, ma non è un calcolo certo. Ad esempio dipende anche dai materiali impiegati. Quali sono, quindi, i fattori di deterioramento delle nostre finestre? Ecco i principali:

  • usura delle componenti: la continua movimentazione delle finestre, in apertura e chiusura, comporta un’usura non evitabile, anche quando questo movimento viene fatto con cura e attenzione. Meccanismi e maniglie quindi, alla lunga potrebbero risentirne
  • agenti atmosferici: trattandosi di una delle superfici più esposte agli agenti atmosferici è normale immaginare quanti questi apportino degli effetti sugli infissi. Inoltre c’è da considerare un’escursione termica tra l’esterno e l’interno che di certo non contribuisce alla perfetta conservazione dello stato delle finestre. Non è possibile fare quasi nulla in questi casi, o quasi, ma lo vedremo tra poco.
  • tipologia di apertura: ogni volta che scegliamo le caratteristiche dei nostri serramenti teniamo in considerazione più di un aspetto, come la funzionalità e l’estetica, ad esempio. In assenza di particolari necessità è bene restare ad un livello che sia più vicino possibile alla semplicità, soprattutto per quanto riguarda le tipologie di apertura e movimento delle nostre finestre. Un meccanismo complesso potrebbe portare ad un’usura precoce, così che se non strettamente richiesto dalle condizioni generali dell’abitazione una semplice apertura a battente può accontentare quasi ogni clientela.
  • manomissioni: si tratta di un caso più raro, fortunatamente, ma anche i tentativi di effrazione domestica possono danneggiare sensibilmente le nostre finestre, tanto da renderle non solo meno sicure ma anche non perfettamente isolanti.

 

Come capire quando la vita delle finestre esaurisce

Una volta appurato che le nostre finestre purtroppo vanno incontro a invecchiamento progressivo, è possibile osservare alcuni dettagli per capire quando è giunto il momento di sostituirle. 

Un primo importante indicatore proviene dalla presenza o meno di spifferi e correnti d’aria. Se questi dovessero essere presenti, le finestre non assolverebbero più il proprio compito di barriera verso l’esterno. 

durata vita delle finestre

Anche la presenza di condensa può dare indizi su un serramento vecchio non più perfettamente performante dal punto di vista dell’isolamento termico, soprattutto nel caso di quelli in alluminio. 

O ancora, nel momento in cui aprire o chiudere le finestre diventi un’azione difficoltosa, e si incorra spesso in blocchi, rumori fastidiosi ed è necessaria più forza del dovuto per compiere un’azione semplice, forse è vicino il momento in cui il meccanismo si potrebbe guastare del tutto. Non solo pregiudica la funzionalità, ma mostrandosi anche poco sicuro per le intrusioni e tentativi di effrazione. Se si è in presenza di uno o più di questi indizi, forse è arrivato il momento di cambiare le vostre finestre. 

Vita delle finestre: i materiali

vita delle finestre_grazianoOgni materiale possiede le proprie caratteristiche e di conseguenza subisce in modo differente l’azione del tempo. Non ce n’è uno migliore in questo senso, dal momento che la scelta di un determinato materiale è dettata da differenti fattori che possono essere economici, estetici e dettati da condizioni climatiche, ad esempio. Ma possiamo proporre alcune linee guida per quelli principalmente impiegati per la produzione di serramenti, quando si parla di “invecchiamento”.

Sicuramente, il materiale che assicura più resistenza nel tempo è l’alluminio, soprattutto se realizzato con la tecnica del taglio termico. 

Passiamo poi al legno. Abbiamo parlato qui dei pregi dei serramenti in legno, ma va tenuto conto anche della durata e resistenza nel tempo. Si tratta infatti di un prodotto che necessita di molta più cura e manutenzione rispetto ad altri, con il rischio, in caso di poca attenzione ad esso, di avere un serramento che invecchia più velocemente. Si consiglia quindi di cercare un compromesso tra l’estetica desiderata e la durata associata al giusto livello di manutenzione.

Per quanto riguarda il pvc infine, pur non eguagliando del tutto gli altri materiali descritti, sono oggi presenti sul mercato dei prodotti in grado di assicurare eccellenza, naturalmente quelli delle linee Finstral ad esempio, e una altrettanto lunga durata degli infissi installati. 

In più, tra i loro pregi, oltre al budget ridotto che permettono di conservare, anche l’essere riciclabili, quindi sostenibili, nel momento in cui vengono sostituiti. 

 

Un pensiero sostenibile

Prima di sostituire l’intero prodotto è possibile procedere con alcune sostituzioni, ad esempio della ferramenta, che include maniglie, cerniere e altre componenti dei meccanismi che ne permettono l’apertura.  vita-delle-finestre_sostenibilita

Inoltre ad oggi, grazie a tecniche di produzione dei serramenti avanzate ed efficienti, come ad esempio la modularità, sappiamo che sono diverse le componenti che possono formare il profilo della finestra. Per cura della sostenibilità possiamo quindi evitare di sostituire l’intero prodotto e di farlo durare più a lungo. Non un serramento del tutto nuovo, ma un accorgimento che si può sfruttare ad esempio per trarre da ogni materiale le sue caratteristiche migliori.

Un esempio: applicare su un serramento in legno un rivestimento -tecnicamente un carter-di alluminio consente una maggiore protezione dalle intemperie esterne, pur mantenendo l’aspetto isolante del primo materiale. Ma per valutare questo tipo di effetti è necessario affidarsi al giusto consulente, in grado di interpretare le specifiche esigenze della clientela. 

Quali altri accorgimenti si possono mettere in pratica in questo senso? Sicuramente una frequente manutenzione è il modo migliore per conservare in buona salute la vita delle finestre della vostra casa.

Anche alla luce del paragrafo precedente, è possibile trarre le proprie conclusioni, scegliendo una via di mezzo tra le proprie necessità e la scelta del materiale più duraturo possibile. In alternativa anche un materiale riciclabile o riciclato, una soluzione ugualmente sostenibile. 

Un aspetto di cui non abbiamo ancora parlato e forse poco noto ai non addetti ai lavori è quello delle vernici. Non sono tutte uguali ed applicate con la stessa procedura, portando in questo modo ad effetti differenti. Se prendiamo come esempio virtuoso le vernici Campesato avremo un prodotto la cui durata è garantita per 15 anni, grazie alla ricerca e sviluppo compiuta con Remmers, azienda leader nel mercato europeo delle vernici per serramenti. 

Infine, per contrastare almeno in parte l’azione degli agenti atmosferici a cui le finestre sono continuamente esposte, è bene dotarsi di scuri efficaci che si pongano anche come barriera fisica per le vostre finestre e per la salute di chi abita la casa. 

Sperando di aver fornito i giusti strumenti per la cura dei serramenti vi invitiamo a rivolgervi a Graziano Serramenti per una posa certificata e finestre di qualità, garanzia di durata nel tempo.